La Masterclass

Avete mai parlato con il capo degli investimenti di una banca privata sulla loro vera definizione di ricchezza? Noi l’abbiamo fatto, e le risposte ci hanno sorpreso. 

Victor Cianni, che detiene il titolo presso Alpian, ha certamente esplorato a fondo l’argomento: Con più di 13 anni di esperienza nella gestione patrimoniale, nel corso della sua carriera ha assistito molti individui, famiglie e istituzioni nel loro percorso finanziario, sia fornendo consigli personalizzati sui loro investimenti che gestendo patrimoni per loro conto. Ha occupato diverse posizioni chiave nelle divisioni di investimento di CA Indosuez, Lombard Odier e Citi Private Bank. Ha anche conseguito un diploma di ingegnere in bioinformatica e modellazione presso l’Institut National des Sciences Appliquées di Lione.  

Grazie mille per averci dedicato del tempo! Non vediamo l’ora di collegarci con voi su questo affascinante argomento. 

Quando sentiamo “ricchezza”, la maggior parte delle persone pensa immediatamente alle finanze. Dal suo punto di vista, quanto sono importanti le sue finanze quando si tratta della sua ricchezza? 

Ah, il ruolo del denaro nella felicità… Se c’è un argomento che scatena le persone, credo che sia questo! Ho sempre cercato di evitarlo, perché mi sembra un po’ il problema dell’uovo e della gallina. Invece, parto dal presupposto che la ricchezza e le finanze sono ugualmente importanti ed entrambe fanno parte di uno schema più ampio. Vedo la ricchezza come una sorta di traiettoria, qualcosa che cambia lentamente man mano che impariamo cose nuove sulla vita, attraverso la nostra interazione con gli altri nel tessuto economico. Le finanze dovrebbero essere più dinamiche. Ci sono afflussi e deflussi che creano interazione con gli altri e contribuiscono a formare la nostra ricchezza. 

I miei due nonni definivano la vera ricchezza come la capacità di godere di ciò che si ha e io sottoscrivo abbastanza questa visione. Sono frugale in un certo senso. Essere abbastanza ricco da essere fiducioso nel futuro, ma senza mai oltrepassare quella linea in cui si inizia ad essere distratti da ciò che conta.

Qual è la sua definizione personale di vera ricchezza? 

I miei due nonni definivano la vera ricchezza come la capacità di godere di ciò che si ha e io sottoscrivo abbastanza questa visione. Sono frugale in un certo senso. Essere abbastanza ricco da essere fiducioso nel futuro, ma senza mai oltrepassare quella linea in cui si inizia ad essere distratti da ciò che conta. È difficile rimanere al confine sottile che separa la necessità dal lusso, ma la vista da lì è piacevole.  

Qual è la cosa migliore che hai comprato? 

Aha, domanda interessante! Ma non so ancora la risposta! Un buon acquisto per me è o qualcosa che mi ha dato così tanto piacere quando l’ho comprato che me lo ricorderò per tutta la vita – o qualcosa che mi ha accompagnato per un periodo così lungo che i benefici che mi ha portato per il prezzo pagato sono semplicemente incommensurati… Così ho molti candidati in mente, dal primo libro che abbiamo offerto a mia figlia a questa macchina per espresso italiana che ho comprato di seconda mano anni fa e che non mi ha mai deluso… ma è solo sul mio letto di morte, quando rifletterò sui loro fedeli servizi e i ricordi che mi hanno portato che incoronerò uno di loro “la cosa migliore che abbia mai comprato”!  

Se qualcuno ti desse 50 CHF in questo momento, senza alcuna ragione, cosa faresti? 

Senza alcun motivo? Di solito le persone si aspettano dei ritorni da me quando mi danno dei soldi! 😊 

Senza alcun motivo? Di solito le persone si aspettano dei ritorni da me quando mi danno dei soldi!

Se domani perdessi tutti i tuoi soldi, cosa faresti? 

Questa è una domanda difficile. Beh, credo che come 735’000 persone che vivono sotto la soglia di povertà in Svizzera, mi dedicherò ad assicurare lo stretto necessario per la mia famiglia. Con un po’ di fortuna, sarei ancora in grado di far leva sulla mia istruzione ed esperienza e prendere qualche rischio per cercare di ricreare un po’ di ricchezza. 

Secondo lei, c’è qualcosa come una comprensione svizzera della ricchezza? Se sì, crede che sia una buona concezione o che debba essere ridefinita? 

Beh, non posso parlare per 8,6 milioni di persone, soprattutto quando vediamo la diversità delle culture in Svizzera, ma condividerò la mia osservazione che è molto influenzata da alcuni anni nel settore bancario privato. Il tocco svizzero alla ricchezza è quello di avere l’apertura di accogliere qualsiasi discussione intorno alla ricchezza – parlare di soldi come qualsiasi altro argomento in modo franco e rilassato, ma avere la decenza di non portare questo argomento sul tavolo senza motivo. Penso che sia una buona idea e spero che rimanga attuale. 

Qual è qualcosa che la irrita della conversazione intorno alla ricchezza?  

Mi piacciono sinceramente le discussioni sulla ricchezza e mi piace capire le motivazioni e le aspirazioni delle persone, qualunque esse siano, senza giudicare. Mi piace quando la discussione è supportata da dati e sono fermamente convinto che tutti noi giochiamo un ruolo nella macchina economica, e quindi abbiamo una parte di responsabilità. Quando entrambi sono negati, trovo le conversazioni meno piacevoli, ma succede raramente. 

Cosa vorresti sapere sul denaro e sulla ricchezza 10 anni fa? 

Sono sempre stato più eccitato da ciò che non sapevo che da ciò che sapevo. Quindi, in un certo senso, sono contento di non poter tornare indietro nel tempo. Detto questo, ci sono probabilmente un paio di consigli che potrei dare al mio ex io, soprattutto per quanto riguarda la gestione delle emozioni: essere più rilassato sulla ricchezza in generale, mettere meno energia in alcune parti dei mercati finanziari e più in altre, osare considerare classi di attività più esotiche… 

Cosa vorresti che ogni bambino imparasse a scuola sulla ricchezza? 

L’ABC dell’economia! È un argomento che spesso viene fuori troppo tardi a scuola. Insegniamo ai nostri figli a pensare alla “ricchezza oltre il denaro” molto presto, il che è fantastico, ma può anche creare alcune discrepanze più tardi se la parte del denaro non è mai stata discussa. Non fraintendetemi, il mio obiettivo non è quello di trasformare i nostri figli in un esercito di finanzieri, ma di insegnare loro alcune lezioni di base: “Cosa succede a quella moneta che hai dato al panettiere dopo aver comprato del pane?”, “Come condividere i giocattoli in modo efficiente?”… questi sono alcuni argomenti interessanti da discutere con un bambino di 5 anni. E prima si iniziano queste conversazioni, meglio diventeranno col tempo.  

Grazie mille! 

***

Dichiarazione di non responsabilità:

Alpian lancerà i suoi prodotti e servizi poco dopo l’entrata in vigore della sua licenza bancaria e sarà disponibile al pubblico nel terzo trimestre del 2022,

Il contenuto di qualsiasi pubblicazione su questo sito web è solo a scopo informativo.

L'autore

Lilli è una stratega creativa e scrittrice di Berlino. Ha creato campagne e strategie per marchi come Mercedes-Benz, Volkswagen e Jägermeister. Quando non legge, addestra i suoi due folli gatti leopardati. Si è unita al team di i-vest nel 2021 come scrittrice e redattrice.

This website uses cookies to improve your experience.